Calendario Liturgico Regionale Siciliano

 

Ciclo Festivo B - Ciclo Feriale Pari

Colore :Bianco

  • BEATA VERGINE MARIA DEL MONTE CARMELO
  • Memoria Obbligatoria
  • Messa dal Comune della B.V.M., Colletta propria, pref. della B.V.M.
  • Letture : Is 7,1-9: Se non crederete, non resterete saldi.
    Salmo 47: Dio ha fondato la sua città per sempre.
    Vangelo Mt 11,20-24: Nel giorno del giudizio, Tiro e Sidòne e la terra di Sòdoma saranno trattate meno duramente di voi.
    Oppure LEZ.SANTI
    - Zc2,14-17:Rallégrati, esulta, figlia di Sion, perché, ecco, io vengo.
    - Salmo Lc1,46-55: Il Signore ha pietà del suo popolo.
    - Vangelo Mt 12,46-50: Tendendo la mano verso i suoi discepoli, disse: «Ecco mia madre e i miei fratelli!».
  • RAGUSA:- Anniversario della morte di Mons. Angelo Rizzo (2009)
    Anniversario dell’Ord. Episc. di S.E. Mons.Giuseppe La Placa (2021)
  •  

    Prima lettura

    Is 7,1-9

    Se non crederete, non resterete saldi.


    Dal libro del profeta Isaìa

    Nei giorni di Acaz, figlio di Iotam, figlio di Ozìa, re di Giuda, Resin, re di Aram, e Pekach, figlio di Romelìa, re d’Israele, salirono contro Gerusalemme per muoverle guerra, ma non riuscirono a espugnarla. Fu dunque annunciato alla casa di Davide: «Gli Aramei si sono accampati in Èfraim». Allora il suo cuore e il cuore del suo popolo si agitarono, come si agitano gli alberi della foresta per il vento.
    Il Signore disse a Isaìa: «Va’ incontro ad Acaz, tu e tuo figlio Seariasùb, fino al termine del canale della piscina superiore, sulla strada del campo del lavandaio. Tu gli dirai: “Fa’ attenzione e sta’ tranquillo, non temere e il tuo cuore non si abbatta per quei due avanzi di tizzoni fumanti, per la collera di Resin, degli Aramei, e del figlio di Romelìa. Poiché gli Aramei, Èfraim e il figlio di Romelìa hanno tramato il male contro di te, dicendo: Saliamo contro Giuda, devastiamolo e occupiamolo, e vi metteremo come re il figlio di Tabeèl.
    Così dice il Signore Dio: Ciò non avverrà e non sarà!
    Perché capitale di Aram è Damasco
    e capo di Damasco è Resin.
    Capitale di Èfraim è Samarìa
    e capo di Samarìa il figlio di Romelìa.
    Ancora sessantacinque anni
    ed Èfraim cesserà di essere un popolo.
    Ma se non crederete, non resterete saldi”».

    Parola di Dio


    Salmo responsoriale

    Salmo 47

    Dio ha fondato la sua città per sempre.

    R

    Grande è il Signore e degno di ogni lode
    nella città del nostro Dio.
    La tua santa montagna, altura stupenda,
    è la gioia di tutta la terra.

    R

    Il monte Sion, vera dimora divina,
    è la capitale del grande re.
    Dio nei suoi palazzi
    un baluardo si è dimostrato.

    R

    Ecco, i re si erano alleati,
    avanzavano insieme.
    Essi hanno visto:
    atterriti, presi dal panico, sono fuggiti.

    R

    Là uno sgomento li ha colti,
    doglie come di partoriente,
    simile al vento orientale,
    che squarcia le navi di Tarsis.

    R



    Canto al Vangelo (Sal 94)


    Alleluia, alleluia.

    Oggi non indurite il vostro cuore, ma ascoltate la voce del Signore.

    Alleluia.


    Vangelo

    Mt 11,20-24

    Nel giorno del giudizio, Tiro e Sidòne e la terra di Sòdoma saranno trattate meno duramente di voi.


    + Dal Vangelo secondo Matteo

    In quel tempo, Gesù si mise a rimproverare le città nelle quali era avvenuta la maggior parte dei suoi prodigi, perché non si erano convertite:
    «Guai a te, Corazìn! Guai a te, Betsàida! Perché, se a Tiro e a Sidòne fossero avvenuti i prodigi che ci sono stati in mezzo a voi, già da tempo esse, vestite di sacco e cosparse di cenere, si sarebbero convertite. Ebbene, io vi dico: nel giorno del giudizio, Tiro e Sidòne saranno trattate meno duramente di voi.
    E tu, Cafàrnao, sarai forse innalzata fino al cielo? Fino agli inferi precipiterai! Perché, se a Sòdoma fossero avvenuti i prodigi che ci sono stati in mezzo a te, oggi essa esisterebbe ancora! Ebbene, io vi dico: nel giorno del giudizio, la terra di Sòdoma sarà trattata meno duramente di te!».

    Parola del Signore


    Oppure: LEZ. SANTI


    Prima Lettura

    Zc 2,14-17

    Rallégrati, esulta, figlia di Sion, perché, ecco, io vengo.


    Dal libro del profeta Zaccarìa

    Rallégrati, esulta, figlia di Sion,
    perché, ecco, io vengo ad abitare in mezzo a te.
    Oracolo del Signore.
    Nazioni numerose aderiranno in quel giorno al Signore
    e diverranno suo popolo,
    ed egli dimorerà in mezzo a te
    e tu saprai che il Signore degli eserciti
    mi ha inviato a te.
    Il Signore si terrà Giuda
    come eredità nella terra santa
    ed eleggerà di nuovo Gerusalemme.
    Taccia ogni mortale davanti al Signore,
    poiché egli si è destato dalla sua santa dimora

    Parola di Dio

    Salmo responsoriale

    Lc 1, 46-55

    Il Signore ha pietà del suo popolo.

    R

    «L'anima mia magnifica il Signore
    e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
    perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
    D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

    R

    Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
    e Santo è il suo nome:
    di generazione in generazione la sua misericordia
    si stende su quelli che lo temono.

    R

    Ha spiegato la potenza del suo braccio,
    ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
    ha rovesciato i potenti dai troni,
    ha innalzato gli umili;
    ha ricolmato di beni gli affamati,
    ha rimandato a mani vuote i ricchi.

    R

    Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della
    sua misericordia, come aveva promesso ai nostri padri,
    ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre».

    R


    Canto al Vangelo (Lc 2,19)


    Alleluia, alleluia.

    Beata la Vergine Maria: custodiva la parola di Dio, meditandola nel suo cuore.

    Alleluia.

    Vangelo

    Mt 12,46-50

    Tendendo la mano verso i suoi discepoli, disse: «Ecco mia madre e i miei fratelli!».


    + Dal Vangelo secondo Matteo

    In quel tempo, mentre Gesù parlava ancora alla folla, ecco, sua madre e i suoi fratelli stavano fuori e cercavano di parlargli.
    Qualcuno gli disse: «Ecco, tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e cercano di parlarti».
    Ed egli, rispondendo a chi gli parlava, disse: «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?».
    Poi, tendendo la mano verso i suoi discepoli, disse: «Ecco mia madre e i miei fratelli! Perché chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, egli è per me fratello, sorella e madre».

    Parola del Signore

Luglio 2024
LMMGVSD
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Agosto 2024
LMMGVSD
01020304
05060708091011
12131415161718
19202122232425
262728293031